Sport

Le virtual race: correre per non fermarsi

L’emergenza Coronavirus ha costretto il rinvio di moltissimi eventi di running, e correre a livello agonistico è diventato impossibile per migliaia di atleti (professionali o amatoriali che siano), che sono rimasti senza la possibilità di allenarsi come prima o partecipare alle gare in programma, rinviate ormai tutte al 2021.

Lo sport, in particolare la corsa su strada o in natura, garantisce evidenti e importanti benefici per la vita di tutti i giorni e la salute dell’uomo, e non bisogna sottovalutare ciò che si può rischiare di perdere a livello fisico, mentale e sociale a causa delle norme anti-Covid per salvaguardare la situazione epidemiologica.

A coloro i quali si erano già iscritti agli eventi, come ad esempio una maratona, è stato offerto di mantenere valida l’iscrizione per il prossimo anno oppure, in alcuni casi, di correrle lo stesso ma in forma virtuale.

LE CORSE VIRTUALI

Ma come funzionano effettivamente queste nuove virtual race? Sfatiamo subito uno dei falsi miti sulle corse virtuali: non è una gara che fai inforcando un visore 3D e sedendoti comodamente su un divano, poiché di virtuale c’è solo che non la corri dove dovresti, ma dove puoi, cioè su qualche strada della tua città o più semplicemente sul tapis roulant di casa o di una palestra.

La fatica rimane quindi la stessa, così come la preparazione che si è dovuto sopportare per arrivare a disputarla. Manca sicuramente una parte della competizione che purtroppo non è sostituibile in nessuna forma, nemmeno da quella virtuale, ovvero l’esperienza dell’attesa, del viaggio verso la destinazione, del nervosismo che sale, della ressa alla partenza e dell’adrenalina che inebria il corpo dell’atleta durante la gara.

Tuttavia la corsa è fondamentale per garantire il benessere psico-fisico della persona, e finché non sarà possibile tornare alla normalità, le virtual race rappresentano sicuramente una validissima alternativa, permettendo anche di risparmiare notevolmente sul portafoglio (vi sono infatti moltissimi eventi gratuti).

Queste sono organizzate su ogni tipo di distanza (anche ultrarunning o ultratrail) e tramite le tracce gps in seguito vengono inviati all’organizzatore i tempi registrati durante la competizione.

ABBIGLIAMENTO SPORTIVO

Partecipare ad una gara online non è qualcosa da improvvisare cosi su due piedi, ma richiede un minimo di pianificazione e strategia, oltre ad un adeguato abbigliamento sportivo da running, a partire dalle scarpe da corsa. E’ fondamentale scegliere l’equipaggiamento adatto alle proprie potenzialità e al tipo di compezione alla quale si vuole partecipare.

SICUREZZA

Essenziale è la sicurezza della nostra virtual race: correre in modo sicuro è il primo aspetto da analizzare e non dimenticare mai. Occorre scegliere con accortezza il tracciato della nostra corsa, e un orario che ci permetta di incrociare il minor numero di persone possibili.

Meglio inoltre cercare strade o sentieri che non presentino particolari difficoltà, ad esempio con poca visibilità, che potrebbero generare evitabili infortuni.

TRACCIATO

Scegliere le caratteristiche del percorso è molto importante per una buona riuscita della nostra gara. Si possono scegliere tratti pianeggianti o collinari, sentieri e strade ciclopedonali, a meno che non ci siano precise indicazioni dell’organizzatore virtuale della competizione.

Ad esempio su “Strava” (ed altri portali sportivi) è possibile visualizzare i percorsi di altri runner su varie distanze, e in base a questi scegliere il proprio in base alle proprie esigenze personali.

Oppure si può scegliere un percorso più breve della distanza totale da percorrere nella competizione, e in seguito procedere a ripeterlo più volte fino ad arrivare ai km richiesti (prendendo magari una fontana come rinfornimento a fine percorso).

Si può anche scegliere un tracciato da fare andata e ritorno, ponendosi l’obiettivo al ritorno di andare più veloce di prima. Infine, si può optare per un tapis roulant, opzione molto gettonata da molti runner in quarantena, sfruttabile anche durante qualsiasi virtual race che ne permetta l’utilizzo.

BENESSERE SOCIALE

Avere amici o famigliari che possano fare del tifo per voi, o ancora meglio da coinvolgere nella corsa virtuale, è molto importante ed è uno dei principi cardine del running e dello sport in generale.

E’ fondamentale per il benessere della persona e fornisce quello stimolo in più per oltrepassare i propri limiti e sentirsi normalmente e sportivamente in competizione con l’altro.

TEMPO

Uno dei vantaggi delle virtual race è quello di scegliere liberamente quando correre, il momento migliore durante la giornata, evitando quindi a seconda delle stagioni le ore più calde o fredde.

A meno di regole di gara molto restrittive, è possibile anche rinviare cosi la propria partenza, a causa di un qualsiasi impegno, permettendo una più libera e completa gestione del proprio tempo e dei propri hobby.

O magari, se la corsa non è andata proprio come si sperava, potrebbe anche esserci la possibilità di ripetere la propria performance nella gara fino a raggiungere il tempo prefissato.

DIVERTIMENTO

Divertirsi è sempre fondamentale nel running, ancora di più lo deve essere nelle corse virtuali, dove ci sono veramente molti modi per essere un pò più creativi e fare del divertimento uno degli obiettivi dell’allenamento cosi come della gara.

Ad esempio si può creare un proprio pettorale da gara (a meno che non sia già fornito), inventare un proprio trofeo oppure programmare un taglio del nastro alternativo.

BENEFICENZA

La maggior parte delle virtual race presenti supportano molti progetti charity. Se cosi non fosse, scegliere una delle tante organizzazioni no profit, magari anche locali, che potrebbero dare un ulteriore scopo (e maggiore visibilità) ai propri sforzi nel running e alle competizioni.

Un nuovo modo di gareggiare, di sentirsi parte di una comunità sportiva e condividere la propria passione, che non finirà certo con l’emergenza, ma promette di avere le potenzialità per affiancare il mondo sportivo tradizionale nel futuro, rimanendo e rinnovandosi nel tempo.