Sport

I Tatuaggi e il loro significato per uno sportivo

Tempo fa erano associati alle rock star o ad individui poco raccomandabili.

Ma cosa c’entrano i tatuaggi con la corsa o lo sport in generale? In apparenza nulla.
Io ne ho qualcuno e spesso mi si chiede il significato.

Non sono il tipo che si tatua un’aquila sul petto perché l’ha visto su una rivista. Ogni mio tatuaggio ha una storia, sportiva o meno che sia. Quello più in vista ce l’ho sul polpaccio sinistro.

Il suo significato…

Rappresenta quello che il triathlon è per me.
Tra il simbolo Ironman ed i tre sport ci sono le iniziali di chi mi ha spinto a farlo. I miei genitori mi hanno iscritto ad alcuni corsi di nuoto per i miei problemi di scoliosi. Dicevano che mi avrebbe fatto bene.

Poi quello che doveva essere solamente un esercizio correttivo, si è trasformato ben presto in competizione.
Così ho iniziato a vincere le gare a rana e stile libero, perché faceva bene.
Mio padre ci teneva molto, ed è rimasto dispiaciuto quando in età adolescenziale ho deciso di smettere, preferendo amici e divertimenti.

Mio nonno invece è sempre stato un appassionato di ciclismo.
Da giovane non aveva i soldi necessari per potersi permettere una bici da corsa, ma seguiva le gare ogni volta che poteva.

Ha tentato più volte di convincermi a gareggiare, mi avrebbe regalato la bici più bella e costosa, ma io niente, non ne volevo sapere.
Non ha fatto in tempo a vedermi impegnato in una gara di triathlon, ma sono sicuro che ne sarebbe stato fiero.

L’ultima iniziale, quella della corsa, è una A.
Nessuno mi ha spronato a correre, è una cosa che ho voluto provare e che è diventata per me uno stile di vita.
Un terzo del triathlon lo devo quindi a me stesso, alla mia voglia di mettermi alla prova e di uscire dalla mia zona comfort.

Al momento non sto facendo gare, ma credo che un triatleta rimanga tale in ogni caso. Anche se ho una sorta di predisposizione naturale per il nuoto, la corsa dei tre sport è sicuramente quello che preferisco.

È quello che sto portando avanti da qualche anno con iniziative benefiche o di sensibilizzazione, trasformandolo in uno strumento per aiutare gli altri oltre che me stesso.
A volte un semplice tatuaggio può voler dire molto.

E voi? Avete tatuaggi?
Raccontateci la loro storia!