Benessere psicofisico Sport

Forza di volontà nello sport: ma quanta ne hai?

Che la forza di volontà nello sport abbia un’importanza grandissima non è mica un segreto. Si tratta della base: senza la stessa è meglio non iniziare una qualsiasi attività sportiva. Eppure non sono in molti a sapere né come farla evolvere, né quanta ne abbiamo. In realtà è tutto molto semplice.

Per capire quanta forza di volontà hai cerca di svegliarti prima dei tuoi orari abituali. In questo modo capirai subito che il tuo organismo protesta, non vuole alzarsi; si tratta di una di quelle situazioni in cui c’è una specie di vocina nella tua testa che ti spinge, indietro a letto.

Ecco: prima riesci a svegliarti e più forza di volontà hai. La misura della tua forza di volontà dipende in gran misura da te stesso, quanto riesci a sacrificarti, da ciò che sei disposto a fare. Molte volontà la forza di volontà significa sacrificio.

Né hai molta se riesci ad alzarti presto per andare a correre; né hai poca se invece di allenarti vuoi dormire, mangiare o fare altro.

Se sei fra coloro che non hanno molta forza di volontà, sappi che non devi preoccuparti. Molte persone soffrono di questo problema: è comune. Ma bisogna agire, il prima possibile. Perché prima si riuscirà a ritrovare o accrescere la forza di volontà e migliori risultati si potranno avere nel campo dello sport.

Forza di volontà: ecco come aumentarla

Come puoi allenare la tua forza di volontà? Possiamo imparare a resistere alle tentazioni e ad essere meno esposti a stimoli che potrebbero tentarci. Ecco alcuni suggerimenti per aumentare la forza di volontà.

Controlla ciò che ti circonda. Una persona avrà più forza di volontà se non affronta ciò che la tenta. Se vuoi mangiare bene, non comprare biscotti, cioccolato, cibo spazzatura e cibi pronti.

Se vuoi smettere di fumare, devi buttare tutti i posacenere fuori casa. Se vuoi migliorare i tuoi risultati nello sport, cerca di prestare attenzione anche ai dettagli più minimali.

Circondati di persone con abitudini sane. L’ambiente sociale è molto importante. Se il tuo obiettivo è perdere peso, la situazione in cui i tuoi amici ogni fine settimana ti chiamano al fast food può essere molto deludente per te.

Cerca di espandere un po ‘la tua cerchia sociale e circondati di persone che non ti tenteranno con il cibo spazzatura, ma, al contrario, possono supportarti e condividere con te abitudini sane. In una situazione del genere, è molto più facile sviluppare la forza di volontà e raggiungere i tuoi obiettivi.

Condividi i tuoi obiettivi con i tuoi cari. Questo punto è correlato al precedente. Il sostegno dei propri cari è molto importante se si decide di smettere di fumare o iniziare a mangiare bene e fare sport. Proprio le persone vicine sono anche quelle che concedono la forza di volontà, spingono in avanti nonostante tutti i problemi e le varie difficoltà.

Un passo alla volta…

Raggiungi il tuo obiettivo passo dopo passo, gradualmente, in modo da non mettere alla prova la tua forza di volontà. È impossibile acquisire una buona abitudine dall’oggi al domani. Questo può essere fatto solo gradualmente.

Ad esempio da oggi, per dolce, comincio a mangiare solo frutta, e camminerò anche almeno 15 minuti a piedi. Quando questa diventa un’abitudine, puoi procedere al passaggio successivo. La forza di volontà, come tutte le altre cose, si sviluppa in maniera graduale.

Scopri esattamente cosa ti fa tornare alla una cattiva abitudine. Per fare questo, prova a scrivere esattamente quello che hai fatto e sentito prima di aver perduto la tua forza di volontà. In questo modo scoprirai quali situazioni ti rendono vulnerabile e contribuiscono alla ripresa della cattiva abitudine, così da poterle anticipare e prendere le misure necessarie per tempo.

Il cibo e la forza di volontà

Un ruolo particolarmente importante nella crescita della forza di volontà è rivestito dal cibo. C’è chi ha detto che siamo ciò che mangiamo ed è davvero così. Il cibo spazzatura ci rovina, ci porta a essere deboli. Quello sano, invece, rafforza il nostro organismo.

E, per quanto potrebbe sembrare banale, ci permette persino di essere più sicuri di noi stessi. Il buon cibo è quello che apporta tutto il necessario al nostro corpo. L’aumento della forza di volontà è un’evidente conseguenza.

E se proprio non si riesce a iniziare a mangiare bene? Anche in questo caso si consiglia sempre di procedere per passi, senza mai correre, né essere troppo frettolosi del risultato. Quest’ultimo è importante, ma lo è anche il percorso.

Perché proprio il percorso aiuta a scolpire la forza di volontà nelle persone. Più è dura la strada per raggiungere il proprio obiettivo e maggiore sarà la crescita della propria forza di volontà. Non ci credi? Allora non ti resta che provarlo sulla tua pelle: in quel modo potrai gettare via ogni dubbio e accorgerti del fatto che sia realmente così.

Il sonno e la forza di volontà

Un discorso molto simile a quello del cibo può essere fatto anche per quanto riguarda il sonno. Quest’ultimo, che piaccia oppure no, occupa una gran parte della nostra vita. Per questo occorre avvicinarsi allo stesso senza eccessi, in armonia.

Un buon sonno è la base per formare la forza di volontà. In uno stato di sonnolenza, di certo non vuoi spingerti a fare allenamenti; il tuo cervello dev’essere energico e pronto ad affrontare lo stresso.

La maggior parte delle persone né è consapevole, ma in pochi implementano effettivamente questa abitudine nelle loro vite. Un sonno scadente ti renderà debole e stanco. Ha un impatto diretto sulla concentrazione e sul processo decisionale. Lo dicono in molti ed è un dato di fatto.

D’altro canto, non devi dormire troppo. Perché? Perché il sonno è confortevole. Dormendo troppo dopo un po’ si rischia di voler restare sotto le coperte invece di andare ad allenarsi.

Da un eccesso si passa all’altro. Tuttavia, come dimostra la pratica, la migliore soluzione è quella che sta in mezzo. Basta dormire circa 8 ore al giorno, né più né meno, per essere in grado di affrontare gli allenamenti senza paura e aumentare anche la propria forza di volontà.

Questo regime darà al tuo corpo abbastanza tempo per ricaricare le batterie e sintetizzare tutti i nutrienti di cui ha bisogno. Per esempio è noto che l’ormone melatonina, molto importante per il nostro benessere, viene sintetizzato in quantità maggiori dalle 23:00 alle 2:00. Un buon riposo in questo orario ti permetterà di svegliarti vigoroso e pronto per tutte le sfide della vita.

La regola dei due minuti

Ogni volta che devi sforzarti di fare qualcosa, dì a te stesso: “Lo farò solo per 2 minuti”. Probabilmente hai notato che iniziare è la parte più difficile del compito.

Una volta che le cose si sono mosse, diventa molto più facile andare avanti. Perché il primo passo è quello più difficile: subito dopo di esso inizia il vero viaggio!