Sport

Dimagrire con la corsa

Dimagrire con la corsa

È una cosa che accade all’improvviso, che il più delle volte ti coglie impreparato: arriva il giorno in cui ti guardi casualmente e spontaneamente allo specchio, come fai tutte le mattine prima di iniziare una nuova giornata ed eccolo lì. Come se fosse sbucato dal nulla ecco che noti uno strato adiposo sul tuo corpo tutto nuovo, tanto che potresti giurare che il giorno prima non c’era!

È a quel punto che ti rendi conto di aver sbagliato qualcosa, che forse non hai agito nel modo più corretto e sano per il benessere del tuo corpo.
L’estate che si avvicina, poi, non fa altro che accentuare le nostre remore invernali. Quella passività mista a pigrizia che ci siamo trascinati dietro tra una settimana stressante e una festa di troppo.

Ed ecco che, proprio come un orologio a cucù, l’ansia di non essere in forma per la prova costume si fa sentire. Ed anche in modo prepotente.
Cosa fare allora quando manca poco tempo alle vacanze, quando gli impegni lavorativi o le uscite estive incombono nelle nostre giornate?

Quello di cui hai bisogno non è un miracolo, anche se facilmente si potrebbe incorrere in questo pensiero.
La prima cosa da escludere, se ci si trova a ridosso dell’estate, ovviamente è quella solita iscrizione in palestra, utile per convincerci che già siamo a buon punto rispetto al nostro intento mentre invece, dentro di noi, già sappiamo che non ci vedranno mai. Se già immaginate una cosa del genere, non sprecate i soldi!

Quello che in realtà serve, è un bagaglio pieno di determinazione, forza di volontà, costanza, un paio di scarpe da corsa e una tuta.
Con il giusto abbigliamento e il carico motivazionale necessario, non avrai bisogno di nient’altro.

Dimagrire con la corsa? Certo che si può!

La risposta ad ogni tuo problema risiede nella corsa. Sottovalutato da molti, il running è uno degli sport più completi che ci sia.
Prima di ogni cosa, bisogna partire dal concetto che perdere grasso non equivale a bruciare grasso. Se l’intento è quello di dimagrire, quindi, bisogna sapere che non basta bruciare i grassi. La cosa fondamentale da fare è bruciare più calorie rispetto a quante se ne assumono.

La seconda cosa importante da sapere è che, durante la corsa il nostro corpo, per produrre energia cinetica, utilizza sia il grasso che i carboidrati.
Questo per dire che, nel fabbisogno calorico, c’è una proporzionalità tra velocità e intensità di allenamento.

Mi spiego: a velocità elevata, il nostro organismo consuma quella che viene chiamata “la benzina nobile”, i carboidrati, che altro non sono che l’energia ricavata dalle calorie. A velocità blanda, invece, cioè prolungata e moderata nel tempo, quelli che saranno utilizzati sono i grassi.

Secondo questa distinzione, quindi, vien da sé che nel nostro caso conviene assumere un’andatura lenta durante la corsa, così da bruciare più grassi e meno carboidrati. A dirla tutta, invece, non è proprio così.

Qual è il modo migliore per correre?

A questo punto ti starai chiedendo come bisogna correre per dimagrire. Ti svelerò un segreto: la risposta risiede nell’intensità della corsa.
Nel nostro caso, se siamo all’inizio della ripresa dell’attività fisica, è necessario un periodo detto di “riattivazione”.

In questa fase iniziale l’opzione migliore è quella di alternare la corsa al cammino.
Un altro metodo più o meno simile, dove si potrà lavorare maggiormente sull’intensità bruciando quindi un numero maggiore di calorie prevede due tipi di corsa differenti.

Si tratta del “Fartlek & Interval Training”, siglato HIIT perché dalla loro unione emergono due tipi di corsa, uno basato sulla velocità, sulla resistenza e, soprattutto, sull’alta intensità (HI), e l’altro sull’allenamento intervallato (IT).

Altro non è che un allenamento basato sulla variazione della velocità su distanze non troppo lunghe (200/300/400 metri), con recupero attivo di corsa lenta.

Correre sì, ma sempre associando una sana alimentazione

Ormai quasi sicuramente sarà un concetto ridondante, ma è bene ricordare che, se l’obiettivo è quello di dimagrire, la corsa da sola non basterà mai.

Così, per chi vuole rimodellare il proprio fisico sperando di ottenere risultati veloci, ogni attività atletica avrà i suoi frutti se, e solo se, accompagnata da una dieta.

Quantomeno associata a una corretta alimentazione, creata ad hoc in base a quelli che devono essere gli apporti calorici giornalieri di ogni persona.