Benessere psicofisico Sport

Correre all’aria aperta o sul Tapis roulant. Le differenze.

La corsa in generale ha degli effetti estremamente salutari, in quanto rappresenta un notevole supporto in caso di situazioni stressanti anche dal punto di vista mentale, oltre ad aiutarci a rimanere in forma.
Come sappiamo ci sono diverse modalità per correre. Pertanto è fondamentale valutarle bene per poi poter scegliere quella più appropriata alle nostre esigenze.

Il tradizionale interrogativo che si sono sempre posti i podisti è quello inerente il fatto se sia preferibile correre all’aperto oppure su un tapis roulant. Prima di rispondere in maniera adeguata a tale dubbio, bisogna elencare le varie differenze presenti in questi due modi di correre.

Di seguito metteremo in evidenza tutti i diversi aspetti che spingono i runner a scegliere una o l’altra modalità di corsa, in modo tale da potervi fare un’idea precisa prima di decidere quale sia meglio per voi.

Le diversificazioni tra la corsa su strada e quella sul tapis roulant

Ci sono dei periodi stagionali in particolare in cui non si può assolutamente andare a correre all’aperto, per via delle intemperie oppure perché non si ha il tempo necessario per poterlo fare.
In tali circostanze, la migliore alternativa è sicuramente il running sul tapis roulant.

Indubbiamente una corsa effettuata in questo modo e al coperto risulta differente rispetto a quella che si può fare all’esterno.
I passi effettuati con quest’attrezzo e quelli fatti per strada ovviamente sono di tipo differente.

Il tapis roulant consente di migliorare considerevolmente la cadenza dei passi effettuati ogni minuto. Ciò è facilitato dalla minore stimolazione muscolare che avviene quando ci si allena tramite l’aggeggio in questione.
Però bisogna anche tener conto di un preciso aspetto: per coloro che desiderano allungare il proprio passo, questo metodo non corrisponde a quello ideale.

Inoltre si può incorrere in squilibri perché il tapis roulant sollecita molto il settore muscolare appartenente alla zona anteriore.
Tutto ciò può provocare dei danni a livello delle ginocchia. Quest’aspetto che potrebbe risultare un lato negativo per tanti, diventa invece un vantaggio per chi deve seguire un periodo riabilitativo.

Difatti con questo tipo di corsa potrà avere un impatto minimo per quanto concerne le articolazioni. Le due modalità si potrebbero associare. Ad esempio inizialmente un runner può cominciare a correre utilizzando questo mezzo, riuscendo così a migliorare molto le sue tecniche riguardanti la corsa. Dopodiché potrà proseguire i suoi allenamenti all’esterno.

Come si percepisce la velocità

Uno dei vantaggi inerenti il tapis roulant è quello di poter fissare una velocità per un genere di ritmo stabilito precedentemente.
In tal modo si avrà modo di svolgere la corsa con costanza e senza alcun tipo di preoccupazione.
La nostra maniera di avvertire la velocità non va ad alterare la cadenza sul tapis roulant. Anzi correndo esternamente comporta un cambiamento della percezione dovuto da vari motivi.

Considerazioni finali

L’attività al coperto è certamente importante, ma associarla con quella fatta all’aria aperta è ancora più fondamentale poiché contribuisce ampiamente a migliorare la nostra salute. In più per chi ha prolemi d’insonnia, permette di riposare con molta più facilità. Oltre ciò è pure di grande aiuto per combattere stati depressivi o di stanchezza generale.

Il tapis roulant comporta un rischio maggiore di caduta, principalmente per chi non è esperto oppure per coloro che hanno un’età più avanzata.
Infatti risulta molto più arduo mantenere un buon equilibrio quando si è sul tapis roulant rispetto a quando si corre sulla strada.